Corte Grande

Corte Grande
Questa è la casa della nostra storia

sabato 17 gennaio 2015

Cena di Sant'Antonio, avvisi e recensione di A.G. Fucilone




Carissimi,

questa è la lettera che il nostro presidente Sandro Gattini ha fatto diramare tra i componenti del Comitato:


"Egregi signori,

nel festeggiare, come vuole la tradizione, la ricorrenza di Sant'Antonio, di fatto abbiamo iniziato un nuovo anno, il 2015.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti della vostra presenza, che per noi è motivo di gratificazione, in quanto lo stare insieme e socializzare sono momenti di gioia e di serenità e vi aggiorno sul programma di preparazione della Festa del Pesce di maggio.
Come prima scadenza, vi invito alla prossima Assemblea pubblica del Comitato che si terrà il giorno 3 febbraio alle ore 21.00 presso la sede di Corte Grande.
Questo è un momento importante per la vita dell'associazione in quanto si discuterà dello statuto e delle sue finalità.
Il secondo invito è per il giorno 27 febbraio, sempre presso la nostra sede in Corte Grande. Alle ore 21.00 si terrà il corso HACCP.
Come avviene da alcuni anni, il corso sarà tenuto dalla professoressa Francesca Brunello e vertirà sul comportamento del nostro personale addetto alla cucina.

Vista l'importanza degli incontri, si prega vivamente di non mancare.
Distinti saluti".

Si è festeggiato Sant'Antonio Abate e (come da tradizione) si è tenuta una cena.
Essa è stata fatta in collaborazione con la Parrocchia di San Giovanni Battista, la parrocchia di Roncoferraro.
Ringraziamo di questa collaborazione il parroco, don Alberto Bertozzi, il quale ha dato un suo contributo e ha benedetto la mensa.
Noi abbiamo offerto il risotto col puntel.
Le offerte che sono state date per la cena ammontano alla cifra 359 Euro.
La nostra "missione" è quella di creare socializzazione ed aggregazione.
Lo possiamo dire: abbiamo centrato l'obiettivo.
Terminiamo, invitandovi a leggere la sperticata recensione scritta da Antonio Gabriele Fucilone sul suo blog "The Candelabra of Italy".
Nessuno di noi l'ha mai sentito fare così tanti complimenti.
Lui non è mai parco nei complimenti ma questa volta si è proprio speso in essi.
Ci risulta che abbia fatto anche il bis e che non sia stato il solo.
Questa volta abbiamo fatto centro.
Abbiamo rispettato le tradizioni (il maiale è l'animale simbolo di Sant'Antonio) e creato convivialità.
Un caro saluto e buona lettura.


The Candelabra of Italy: Festa di Sant'Antonio a Roncoferraro, la recension...: Cari amici ed amiche, giusto ora, vengo dall'oratorio della Parrocchia di San Giovanni Battista di Roncoferraro (Mantova) ove ha a...

Nessun commento:

Posta un commento