Corte Grande

Corte Grande
Questa è la casa della nostra storia

domenica 26 aprile 2015

Un'opera che deve essere salvaguardata

Carissimi,

questo è l'articolo scritto il 26 aprile da Antonio Gabriele Fucilone sul blog "The Candelabra of Italy":

"Cari amici ed amiche,

prendo spunto in parte dalla lettera che il presidente del Comitato Manifestazioni Roncoferraro Alessandro Gattini ha letto durante la cena di giovedì sera.
Nel 1979 nacque il Comitato Manifestazioni Roncoferraro, il quale diede inizio alla "Festa del Pesce".
In origine, codesta festa di paese si chiamava "Festa dal Pes di nostar fos" (in italiano "Festa del Pesce dei nostri fossi") poiché il protagonista di questo evento altro non era che il pesce dei canali e fossi di Roncoferraro che tra la gente del posto sono noti con i nomi di "Molinello", "Allegrezza", "Dugale Derbasco", "Carzolana", "Barbassola", "Tartagliona", "Dugaletto" e "Dugale" .
Questi canali portano le acque dal Lago di Garda (nel caso del "Molinello") o dalle risorgive alle nostre zone.
Grazie a questi canali e al terreno, nella zona di Roncoferraro e dei Comuni limitrofi si coltiva il riso.
La coltivazione di codesto cereale iniziò nel XVI secolo.
Qual è il piatto che meglio sintetizza il territorio?
Il piatto che è la "sintesi" del territorio è il "Risotto con la Psina" , il piatto che oggi ha la Denominazione Comunale d'Origine, la De.C.O.
In quel piatto vi sono il riso e la minutaglia di pesce di risaia ed un risotto sgranato, come dice la tradizione del posto.
Oltre a questo piatto vi sono la frittata con i saltarei (gamberetti d'acqua dolce), il pesce gatto fritto ed il pesce gatto in umido.
Questi da sempre sono i piatti principali,
Vi è anche il classico "Risotto alla pilota", con la salsiccia di maiale.
Da trentasei anni, il Comitato Manifestazioni Roncoferraro porta avanti le tradizioni di Roncoferraro.
L'augurio è che continui a farlo.
Cordiali saluti
.".


Foto della pagina de "La Gazzetta di Mantova" presa dal gruppo su Facebook "Sei di Roncoferraro se..."



Ovviamente, ci facciamo anche noi questo augurio.
Con la cena del 23 aprile scorso (cfr articolo del blog "The Candelabra of Italy" scritto il 24 aprile scorso) si è voluto dimostrare che la "Festa del Pesce" è un patrimonio per Roncoferraro.
L'augurio è che in futuro questo patrimonio non sia dissipato ma che sia valorizzato.
Intanto, auspichiamo che in tanti veniate alla "Festa del Pesce" di quest'anno.
Un caro saluto a tutti.







Nessun commento:

Posta un commento